Acrilico Ricostruzione Unghie, 4 errori da evitare

L’acrilico è un sistema che si fonda sulla giusta ratio tra monomero e polimero, all’inizio questo “equilibrio” non è così semplice ed immediato da trovare.

Con l’esperienza e l’allenamento l’acrilico può regalare grandi soddisfazioni ma durante i primi approcci si possono riscontrare alcune difficoltà e cadere in alcuni errori comuni.acrilico

Ecco quali sono gli errori più comuni che si commettono quando si lavora l’acrilico:

GRANDEZZA DELLA PALLINA:

ovvero la giusta quantità del prodotto, non sempre è quella corretta. La dimensione della pallina è direttamente proporzionale alla quantità di liquido che rimane nella setola. Più bagnata è la setola e più grande sarà la pallina che verrà raccolta.

Per evitare questo problema scarica il pennello solo da un lato, appiattisci la punta e preleva la pallina utilizzando solo la punta delle setole. Facilita questa fase livellando sempre la superficie della polvere nel barattolo. Se la pallina è troppo liquida appoggia sulla carta assorbente il lato opposto del pennello per un breve istante, eliminerai così il liquido in eccesso.

GIRO CUTICOLE IRREGOLARE:

questo succede quando la ratio monomero/polimero non è corretta e quando si sono toccate le cuticole a causa dell’inclinazione errata delle setole del pennello.

Per evitare questo problema bisogna fare attenzione a non toccare le cuticole in quanto la limatura risulta fastidiosa se non addirittura dolorosa. Il pennello deve essere usato in una posizione tale da impedire alla pallina di toccare la pelle. Per ultimo la pallina non deve essere premuta verso le cuticole ma deve essere livellata partendo dalle cuticole verso l’apice

SOLLEVAMENTI:

sono spesso dovuti alla cattiva preparazione dell’unghia naturale, a una procedura scorretta di lavorazione o alla non adeguata proporzione tra monomero e polimero.

Per evitare questo problema, assicurati di aver preparato correttamente l’unghia naturale senza assottigliarla eccessivamente con una limatura aggressiva e assicurandoti che non ci siamo cuticole e zone lucide, applica la giusta quantità di primer senza “inondare” la lamina ungueale e segui la procedura corretta che ti fornisce il produttore. I prodotti della linea Noah Cosmetics sono appositamente formulati per lavorare in sinergia tra loro, non è mai buona norma mescolare prodotti di marchi diversi perché ogni singolo prodotto ha delle caratteristiche specifiche studiate per ottenere il massimo risultato e la massima resa in termini di facilità di utilizzo e durata.

BOLLE:

una volta lucidata l’unghia possono intravedersi delle bolle d’aria nel prodotto, le cause più comuni sono una scorretta miscelazione tra monomero e polimero o una eccessiva lavorazione con il pennello del prodotto.

Per evitare questo problema attendi che la pallina di prodotto si sia autolivellata e sia diventata leggermente opaca e gonfia  prima di procedere a modellarla col pennello. Usa la parte della setola più vicina al manico del pennello per modellare la forma e non schiacciare mai la pallina, devi sempre controllare la pressione che eserciti sull’acrilico.

Spero di esserti stata d’aiuto!

PS: se l’articolo ti è piaciuto condividilo pure con le tue amiche e colleghe dove preferisci ma per favore non copiarlo, ho dedicato del tempo anche per te 🙂

PPS: se hai qualche domanda o ti interessa un argomento particolare scrivimi pure nei commenti, provvederò a darti delle risposte in tempi brevi!

PPPS: Se non vuoi perderti i prossimi articoli iscriviti alla nostra newsletter nel box qui sotto!

Ti aspetto!

Lorenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sign up to our newsletter!